ART-NEWS: Forme in ferro forgiate da Paolo Bellini a Castel Pergine

6c0c2186-150d-4190-ab8f-e23f426c60e8
Lug 16 2014

ART-NEWS: Forme in ferro forgiate da Paolo Bellini a Castel Pergine

Ogni anno Castel Pergine, a Pergine Valsugana, presenta una mostra contemporanea con sculture di un artista d’avanguardia. Dal 26 aprile – 2 novembre 2014 si potranno ammirare le fantastiche “Forme in ferro forgiate da Paolo Bellini”. Nello splendido castello trentino, che un tempo fu dei duchi d’Austria e dell’imperatore Massimiliano I, sono esposte trenta opere del famoso scultore e pittore svizzero Paolo Bellini.

L’artista si cimenta con diversi materiali: bronzo, laminati di recupero, alluminio e ferro, che a partire dal 1987 costituisce la sua materia di studio e lavoro privilegiata.
L’esposizione si trova lungo tutto il percorso tra le due cinte murarie del castello e nel giardino interno. Altre opere sono collocate nella Sala d’entrata, nella Cantina Rosa, nella Prigione della Goccia e nella Sala del Trono. Inoltre alcuni grandi dipinti si trovano nelle sala da pranzo e del ristorante.


Le inconfondibili sculture di Paolo Bellini si basano su una lunga tradizione d’arte. Le sue opere, oscillano all’interno della linea sottile che separa il gioco libero delle forme dalla rappresentazione concreta, invitando il pubblico alla lettura delle loro allusioni tematiche, della loro ricchezza formale e della varietà dei loro esiti. L’approccio di Bellini al ferro è di tipo “nonchalant“. Per l’artista, la perfezione artigianale è un impedimento all’espressione: ciò che conta nella realizzazione di un’opera è solo progredire in fretta e liberamente, cosicché saldature e spigoli di taglio non vengono abbelliti.


Il Bellini che scolpisce il ferro resta sempre anche un pittore, che si lascia guidare dalla forma: se quest’ultima può divenire chiarita e intensificata dal colore, lui prende il pennello e dipinge la scultura. Il colore contribuendo alla vivificazione della struttura in ferro, conferisce agli assemblaggi barocco-dinamici una corporeità organica.


L’esposizione, patrocinata dal Comune di Pergine Valsugana, verrà documentata come al solito in uno splendido catalogo fotografico bilingue (italiano – tedesco). La mostra inaugurata il 26 aprile si potrà visitare tutti i giorni, da martedì a domenica dalle 10 alle 22 e lunedì dalle 17 alle 22.


Per saperne di più, clicca qui!
 

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*